14/07/17 - Pro12 - L'azienda Miti Spa fa team building con Benetton Rugby
Data: 14-07-2017 alle 18:04:27
Argomento: GuinnessPro12


 

L’AZIENDA VENETA MITI SPA FA TEAM BUILDING CON BENETTON RUGBY

 

(RUGBY BENETTON) Si è svolto lo scorso giugno il team building organizzato da Benetton Rugby con la preziosa collaborazione della dott.ssa Enrica Quaglio e di Antonio Romeo per MiTi SpA, azienda veneta di riferimento per la GDO, distributore di brand nazionali e internazionali nei comparti del Cura Persona, Pet e Functional Food.



Quella di organizzare attività utili a favorire la condivisione, il senso di appartenenza, lo sviluppo di un metodo di lavoro efficace ed efficiente oltre che un ottimale clima tra colleghi, è una pratica che da qualche anno sta diventando qualcosa di fortemente considerato ed utilizzato da imprese di ogni genere e dimensione.

Così l’azienda del vicentino, consapevole dei valori positivi del rugby quali: l’appartenenza, l’avanzamento sempre e comunque, il rispetto delle regole e soprattutto il sostegno, ha pensato bene di far trascorrere ai propri dipendenti una giornata presso il centro sportivo La Ghirada insieme ad alcuni membri del Benetton Rugby. Per l’occasione erano presenti: il direttore sportivo Antonio Pavanello, l’allenatore dei trequarti Ezio Galon ed il pilone Matteo Zanusso.

Dopo una prima fase d’aula nella quale sono state date le informazioni sui principi del rugby ed è stata fatta la consegna ufficiale delle maglie da gioco, i dipendenti hanno indossato maglietta e scarpette pronti per scendere in campo e mettere in pratica quanto appreso a lezione attraverso la riproduzione di fasi di gioco tipiche del rugby, culminando la giornata con le difficili prove di touche e mischie. Alla parte pratica ha poi fatto seguito un momento di debriefing per fissare al meglio i concetti appresi in campo e poi, da veri rugbisti, si è concluso tutto con il terzo tempo organizzato presso il ristorante, nostro partner, Oro Basilico.

Il ds Pavanello si è espresso così sulla giornata: “Penso che si siano divertiti, è stato un modo per approcciarsi al nostro sport e capirne qualcosa di più sia dal punto di vista tecnico ma soprattutto sotto il profilo valoriale. Tramite alcuni esercizi base della nostra disciplina hanno capito che, come del resto accade nel rugby, comunicare costantemente tra colleghi e sostenersi nei momenti di difficoltà è qualcosa di essenziale se si desidera avanzare insieme

Vivere una giornata da rugbisti, significa apprendere innanzitutto le regole e la disciplina che sono i drive di ogni atleta di alto livello – ha dichiarato la dott.ssa Enrica Quaglio – Essere puntuali agli impegni comuni, spegnere i telefoni, rispettare chi parla, confrontarsi con maturità, rispettare il ruolo dell’altro con la consapevolezza che senza l’altro non possiamo raggiungere l’obiettivo prefissato, fidarsi del compagno e sostenerlo sempre, soprattutto nell’errore. Queste sono le cose che, apprese in campo e riportate in azienda, possono davvero far fare un notevole salto di qualità al gruppo. Le ragazze ed i ragazzi di MiTi l’hanno capito, e sono fiduciosa che da domani approcceranno il lavoro con mentalità rugbistica, sostenendosi l’un l’altra per arrivare dritti in meta!”

Fabio Frisiero, Presidente di MiTi SpA, è stato il primo a volere questa giornata di team building: “Imparare il valore della fiducia, dell’importanza di costruire insieme ai colleghi le azioni piccole e grandi del quotidiano; capire che se qualcuno o qualcosa resta indietro, siamo tutti noi a perdere; trovare la sinergia in maniera fisiologica, nel rispetto delle attitudini personali di ognuno di noi; sono questi alcuni dei più importanti insegnamenti che uno sport ‘nobile’ come il Rugby può insegnare… più di mille parole! Per questo motivo ho voluto che tutto il mio Team scendesse in campo, per vivere una grande esperienza insieme alla Benetton Rugby e farsi travolgere da una sferzata d’energia, per trovare sempre nuovi spunti d’unione, di crescita e fiducia reciproca.”







Questo Articolo proviene da :: www.air.it ::
http://www.air.it

L'URL per questa storia è:
http://www.air.it/modules.php?name=News&file=article&sid=52661